UNIVERSITÀ CATTOLICA: OLTRE 900MILA EURO PER 300 STUDENTI MERITEVOLI E BISOGNOSI

Anche quest’anno, per la quarta stagione consecutiva, l’Università cattolica, l’Istituto Toniolo e Educatt, l’ente per il diritto allo studio universitario dell’Ateneo, intervengono per colmare la mancanza di fondi pubblici destinati agli studenti meritevoli e bisognosi. Ammonta a oltre 900mila euro il contributo straordinario per borse di studio, erogato dalla "Cattolica" per coprire interamente le necessità dei 300 studenti risultati idonei ma non beneficiari delle borse di studio erogate dalla Regione Lombardia. Come negli anni precedenti, il contributo straordinario è stato reso possibile anche grazie alla borsa di studio "Piera Santambrogio", istituita dall’Università con i fondi messi a disposizione dall’eredità della fondatrice della Bosa Spa e destinata in particolare alle studentesse meritevoli e in disagiate condizioni economiche. Gli studenti idonei non beneficiari sono quelli che, pur avendo i requisiti di reddito e merito per l’ottenimento della borsa di studio, hanno una collocazione in graduatoria che non consente di usufruire dell’agevolazione in denaro a causa dell’esaurimento dei fondi regionali disponibili, e normalmente beneficiano soltanto dell’esenzione dalle tasse universitarie e di un pasto gratuito giornaliero (se studenti degli anni superiori al primo) o della tariffazione minima (se matricole). Info: www.educatt.unicatt.it ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy