PROCESSIONE PALERMO: CARMELITANI, NO ALLA MAFIA SU ESEMPIO DI DON PUGLISI (3)

A questo punto segue una riflessione di padre Pietro Leta: "Siamo certi che il diavolo si annida dentro i mafiosi, ma è altrettanto vero che fa anche breccia dentro alcuni giornalisti disposti a fare scoop a qualsiasi costo. Come Carmelitani, teniamo a precisare che nella nostra azione pastorale in mezzo al popolo che siamo chiamati a servire, cerchiamo di fare delle scelte secondo il Vangelo, seguendo con grande attenzione gli insegnamenti della Chiesa, e in particolare in questo momento storico quanto Papa Francesco con naturalezza, ma con grande fermezza, stigmatizza sulla mafia e sulla zizzania dentro e fuori la Chiesa". "Cerchiamo, infine, di testimoniare, forti dell’esempio e del coraggio del beato Pino Puglisi, il vero e unico Dio, Padre di tutti gli uomini, buoni e cattivi, ma anche un Padre che chiede sempre a tutti la conversione del cuore per cercare insieme la giustizia e la verità, fondamento per vivere e cercare il bene comune". ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy