SCUOLA CATTOLICA: NOTA CEI, "RISPARMIO" PER STATO. COSTI E CONFRONTO CON EUROPA

Le scuole cattoliche rappresentano "un significativo risparmio per l’amministrazione statale", oltre che "un prezioso contributo di idee e di esperienze sul piano organizzativo, didattico e gestionale per tutto il sistema educativo nazionale". È quanto si legge nella Nota della Cei sulla scuola, diffusa oggi, dove sono riportati i dati relativi ai finanziamenti statali al sistema nazionale di istruzione, contenuti in Appendice al documento. Nelle previsioni di bilancio del giugno 2013, il finanziamento totale alle scuole statali ammonta a 40.596.307.956 euro, con un costo per lo Stato in media per alunno di scuola statale di 5.246,60 euro. Per quanto riguarda la scuola paritaria, i dati del Miur certificano che il finanziamento statale totale ammonta a 498.928.558 euro, con un costo per lo Stato in media per alunno di scuola paritaria pari a 481,40 euro. Tutto ciò, a fronte di una popolazione studentesca che nell’anno scolastico 2012-2013 contava 8.943.701 alunni (tra scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado), di cui 7.737.639 delle scuole statali (pari all’86,5% del totale), 1.036.403 delle scuole paritarie (11,6%) e 702.997 delle scuole cattoliche (67,8%). (segue)” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy