SCUOLA CATTOLICA: NOTA CEI, "AL SERVIZIO DI TUTTI, IN PARTICOLARE DEI PIÙ POVERI"

"La scuola cattolica costituisce un valore per tutti i cittadini e non solo per i cattolici". È quanto si legge nella Nota pastorale "La scuola cattolica risorsa educativa della Chiesa locale per la società", diffusa oggi dalla Commissione episcopale per l’educazione, la scuola e l’università della Conferenza episcopale italiana per "aggiornare lo sguardo della comunità ecclesiale sulla presenza della scuola cattolica nel nostro Paese", ad oltre trent’anni dal precedente documento pastorale della Cei su "La scuola cattolica, oggi, in Italia" (1993). "La scuola cattolica è nata per porsi al servizio di tutti, in particolare dei più poveri – si legge nella presentazione del documento, firmata da monsignor Gianni Ambrosio, presidente della citata Commissione – e deve continuare ad esercitare il suo servizio come testimonianza dell’impegno di tutta la comunità ecclesiale nella realizzazione del quotidiano compito educativo e della costante attenzione ai più deboli", in linea con quella "opzione per gli ultimi, per quelli che la società scarta e getta via" di cui parla Papa Francesco nella Evangelii gaudium. "Le dimensioni del sistema di scuola cattolica, che coinvolge in Italia poco meno di un milione di alunni, non possono far parlare di un’esperienza accessoria o marginale", ammonisce il vescovo. (segue)” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy