GIORNATA CONTRO TRATTA PERSONE: CARITAS, I GOVERNI PROTEGGANO LE VITTIME (2)

“Nello stesso tempo – aggiunge Karolina Babicka, responsabile politiche e advocacy per le migrazioni di Caritas Europa – il Protocollo di Palermo dice che dobbiamo proteggere le vittime della tratta e garantire loro i diritti umani". Gli Stati membri "devono fare in modo che le vittime non vengano criminalizzate ma tutelate, e che la domanda venga affrontato come una delle cause primarie della tratta". Per far "decollare" l’impegno della comunità cristiana contro la tratta, 37 organizzazioni hanno unito i loro sforzi e creato Christian Organisations Against Trafficking network (Coatnet), fondata su valori cristiani condivisi e principi quali l’inviolabilità della dignità umana, la solidarietà con i poveri e la non-violenza. La rete opera a livello globale, oltre le frontiere, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul traffico di esseri umani, lottare alla radice contro le cause di vulnerabilità come la povertà e la mancanza di alternative di lavoro, svolgere azione di advocacy in materia di politiche migratorie ed economiche e di miglioramento delle leggi anti-traffico, cooperare con le autorità, le chiese e gli attori della società civile nel contrasto al fenomeno, aiutare i sopravvissuti ad iniziare una nuova vita.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy