PRIMA GUERRA MONDIALE: TG2000, LA STORIA DI GIOVANNI BERGOGLIO

I giornalisti di Tv2000, grazie alla documentazione disponibile negli archivi di Stato di Asti e Alessandria, hanno ricostruito la storia del soldato Giovanni Bergoglio. Lo rende noto un comunicato di Tv2000, che nell’edizione odierna di Tg2000 ha ricordato il nonno di Papa Francesco: classe 1884 di Portacomaro d’Asti, giunto in territorio di guerra il 2 luglio 1916, a trent’anni, venne assegnato al 78° Reggimento Fanteria che operava sul fronte dell’Isonzo al confine con la Slovenia e a nord di Gorizia. Sopravvissuto, il 15 agosto 1919 fu congedato con una dichiarazione di buona condotta e premiato con la somma di 200 lire. Giovanni Bergoglio, come altri nonni d’Italia scampati al dramma della guerra "sono tornati alla vita due volte: perché sono sopravvissuti, ma soprattutto perché hanno potuto raccontare ai figli e ai nipoti le storie dolorose della guerra". Papa Bergoglio, come sottolineato nel servizio andato in onda oggi, dei racconti di nonno Giovanni si è sempre ricordato, e alla luce di ciò la visita del Pontefice al sacrario militare di Redipuglia prevista per il 13 settembre assume un significato ancora più intenso.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy