GIFFONI EXPERIENCE: A "LINAR" IL PREMIO DELL’OSPEDALE BAMBINO GESÙ

"Linar" è un bambino russo di 5 anni, bisognoso di un cuore nuovo. Sopravvive attaccato ad una enorme macchina su ruote che gli pompa il sangue, fino a quando non riesce a venire in Italia per l’atteso trapianto. Alla sua storia è dedicato il documentario della regista russa Nastia Tarasova, in concorso al 44° Giffoni Film Festival, che si è aggiudicato il premio speciale Bambino Gesù, giunto quest’anno alla seconda edizione. Assegnato ai film capaci di raccontare il mondo dei bambini con "sensibilità, verità e delicatezza", Il Premio Bambino Gesù sottolinea il profondo e consolidato legame tra l’Ospedale pediatrico di Roma e Giffoni Experience, l’evento culturale per bambini e ragazzi conosciuto in tutto il mondo. "Ciò che ci unisce – ha dichiarato il direttore sanitario del Bambino Gesù, Massimiliano Raponi, consegnando il premio – è la comune visione della vita che mette al centro la salute e il benessere dei bambini e delle loro famiglie". Il Giffoni Film Festival si è concluso ieri a Giffoni Valle Piana. L’anteprima ufficiale si era tenuta significativamente a Roma, nella sede del Gianicolo del Bambino Gesù, con una giornata di animazioni e spettacoli dal vivo per i piccoli pazienti promossa in collaborazione con Aura, l’espressione sociale del Giffoni Experience. Alcuni dei ragazzi seguiti dall’Ospedale hanno fatto parte della giuria del Festival. 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy