PAPA FRANCESCO: AI MEDIA CATTOLICI DEL BRASILE, "USCITE" NEL MONDO DIGITALE

"È necessario che nel mondo digitale l’annuncio del Vangelo sia seguito dall’offerta di un incontro personale con Cristo, un incontro reale e trasformatore", perché "il continente digitale, prima di essere una mera realtà tecnologica, è innanzitutto un luogo di incontro tra uomini e donne le cui aspirazioni e le cui sfide non sono virtuali, ma reali e hanno bisogno di una risposta concreta". È quanto scrive il Papa, in un messaggio, a firma del cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, inviato ai partecipanti al quarto Congresso nazionale della pastorale delle comunicazioni sociali (Pascom) del Brasile, iniziato giovedì scorso nel santuario mariano di Aparecida, sul tema: "Comunicazione, sfide e opportunità per evangelizzare nell’era della cultura digitale". L’incontro, a cui è collegato il secondo Seminario nazionale dei giovani comunicatori, si tiene nell’anniversario della visita di Francesco in Brasile per la Gmg di Rio de Janeiro, all’inizio della quale il Papa sostò proprio nel Santuario di Aparecida. Citando l’omelia della Messa del 27 luglio nella cattedrale carioca, Francesco esorta a "non restare chiusi nella parrocchia, nelle nostre comunità, nella nostra istituzione parrocchiale o nella nostra istituzione diocesana, quando tante persone sono in attesa del Vangelo! Uscire inviati. Non è semplicemente aprire la porta perché vengano, per accogliere, ma è uscire dalla porta per cercare e incontrare". (segue) ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy