GAZA: CARITAS GERUSALEMME, AIUTI PER 16MILA PERSONE (2)” ” ” “

Caritas Italiana accogliendo la richiesta di aiuto rivolta alla rete internazionale, fa appello alla generosità degli offerenti. Resta in costante contatto con Caritas Gerusalemme e sostiene gli interventi in atto mettendo a disposizione 100.000 euro. "È urgente che vi sia una pronta risposta solidale", sottolinea don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, aggiungendo che "resta comunque priorità ineludibile quella di deporre le armi". Una nuova richiesta di cessate il fuoco è venuta ieri da monsignor Tomasi, osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite, durante la XXI sessione speciale del Consiglio per i diritti umani. "La violenza non paga mai", ha detto monsignor Tomasi evidenziando come con la violenza in quei territori si continuerà a vivere come nemici e avversari, mentre "con la pace è possibile vivere come fratelli e sorelle". Come indicato da Papa Francesco nel maggio scorso a Betlemme, l’impegno comune deve essere dunque quello di creare le condizioni per "una pace stabile, basata sulla giustizia, sul riconoscimento dei diritti di ciascuno e sulla reciproca sicurezza". Per sostenere gli interventi in corso, si possono inviare offerte a Caritas Italiana, via Aurelia 796 – 00165 Roma, tramite c/c postale n. 347013 specificando nella causale: "Terra Santa/Emergenza Gaza". Info: www.caritas.it

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy