GIFFONI EXPERIENCE: ACCORDO CON MUSEO CAPODIMONTE PER AVVICINARE GIOVANI AD ARTE

Avvicinare i musei ai giovani. Si muove in questo senso l’impegno del Giffoni Experience: non solo film, musica, lezioni frontali con esperti della comunicazione e del mondo audiovisivo, ma anche arte nel senso più classico, svecchiata però da ogni preconcetto. "Abbiamo scelto di adottare il Museo nazionale di Capodimonte e, a partire da settembre, firmeremo un accordo di collaborazione volto a promuovere l’arte con metodi diversi e originali – ha spiegato oggi il direttore del Giffoni Experience, Claudio Gubitosi -. Immaginate dieci opere, tra queste tele come ‘Il Misantropo’ o ‘La Parabola dei Ciechi’ di Bruegel, pensate a un giovane che ripercorre di notte le stanze di un museo, incontrando l’autore intento a dipingere. Realizzeremo così un corto della durata di 10 minuti che sfrutterà i canali del Festival per portare tra i più piccoli l’arte: un format che potrebbe essere replicato anche per altre realtà. A dicembre dovrebbe terminare la prima fase del piano di produzione". Linda Martino, direttrice del Museo nazionale di Capodimonte, ha sottolineato: "Oggi si tende a mandare le opere fuori dal nostro territorio; la Soprintendenza di Napoli ogni anno presta circa 300 opere, in controtendenza il Giffoni Experience ha voluto adottarci, comunicando l’arte attraverso il gioco, raggiungendo così anche i ragazzi". 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy