DIOCESI: MODENA, RINUNCIA AL PELLEGRINAGGIO DEI GIOVANI IN TERRA SANTA

Con l’aggravarsi del conflitto tra Israele e Palestina, il Servizio di pastorale giovanile della diocesi di Modena-Nonantola ha rinunciato al pellegrinaggio in Terra Santa, in programma dal 14 al 21 agosto. Rispetto alla situazione nella quale il pellegrinaggio era stato proposto (nel settembre 2013), "le condizioni sono radicalmente cambiate – spiega una nota -. Sia per la sicurezza di chi dovrebbe partire; sia per le famiglie che dovrebbero con trepidazione e paura seguire i loro cari da casa, anch’esse destinatarie del servizio". I responsabili della Pastorale giovanile diocesana stanno valutando tutte le possibilità praticabili per offrire un’alternativa ai 210 giovani che avevano aderito alla proposta: fra queste anche quella di scegliere come meta la Giordania, terra ricca di Sacra Scrittura, di bellezze naturali e di patrimonio storico, per tutti la famosissima città dei Nabatei, Petra, da cui partirono, secondo alcune tradizioni, i magi alla volta di Betlemme. "Tale possibilità – informa la diocesi – appare come un’alternativa praticabile al fine di salvare l’esperienza diocesana di comunione, di realizzare un pellegrinaggio nelle terre dell’Antico Testamento, usufruendo del viaggio già pagato" e mantenendo i costi già preventivati. 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy