40 ANNI UNICEF ITALIA: DINI CIACCI (CAMPANIA), LOTTARE CONTRO "INQUINAMENTO MORALE"

"L’inquinamento morale è il male più grande che possiamo fare ai nostri figli, qui in Italia e nel mondo". Ne è convinta Margherita Dini Ciacci, presidente dell’Unicef Campania e autrice del volume "Mille voci per un coro", che ripercorre i 40 anni di storia dell’associazione. Intervenendo alla giornata organizzata a Roma per celebrare l’evento, Dini Ciacci ha fatto notare che "il colore dell’anima è uguale per tutti" e che "il razzismo è stupido: siamo in un’epoca di meticciato in cui i bambini sono tutti figli nostri, non solo quelli biologici". In questa prospettiva, per la relatrice, "l’omissione di soccorso è il crimine più grande che possiamo commettere". Il Comitato Italiano per l’Unicef è nato il 19 giugno del 1974, con l’obiettivo di "promuovere i diritti dell’infanzia e raccogliere fondi per la realizzazione di progetti in tutto il mondo". In questo mese, l’Unione europea e l’Unicef lanciano in Italia la Campagna "voci dei bambini nelle emergenze", per "far conoscere la condizione di milioni di bambini e ragazzi in tutto il mondo colpiti da crisi umanitarie causate da calamità, catastrofi e conflitti e offrire ad alcuni di loro l’opportunità di raccontare la propria storia". ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy