CAMMINO DI SANTIAGO: IN CARROZZINA VERSO COMPOSTELA CON LA RELIQUIA DON GNOCCHI

Ottocento chilometri con la sedia a rotelle, lungo lo storico Cammino di Santiago de Compostela. In solitudine, con la sola compagnia di una reliquia di don Gnocchi. È la sfida di Vincenzo Russo, 64 anni, poliomielitico da quando ne aveva 3, una vita trascorsa nei centri e nelle strutture della Fondazione Don Gnocchi. Oggi, all’alba, la partenza da Saint Jean Pied de Port, versante francese dei Pirenei, prima di una lunga serie di tappe che lo condurranno all’abbazia di Roncesvalles e poi, attraversando le province spagnole di Navarra, Rioja, Castilla e Galicia, fino al santuario di Santiago de Compostela. È una delle iniziative che accompagnano il quinto anniversario della beatificazione di don Carlo Gnocchi e che culmineranno il 25 ottobre con la solenne celebrazione in duomo a Milano, presieduta dall’arcivescovo, cardinale Angelo Scola. Lungo il cammino Vincenzo sarà in compagnia di una reliquia di don Carlo, consegnatagli ufficialmente domenica 29 giugno nel santuario del beato don Gnocchi a Milano. La reliquia sarà accolta a Compostela con una funzione religiosa nella cattedrale, ma verrà poi collocata definitivamente all’Hospital San Nicolas de Puente Fitero. Il viaggio di Russo – il cui arrivo a Santiago de Compostela è previsto attorno a Ferragosto – sarà seguito dalla Fondazione Don Gnocchi con aggiornamenti quotidiani sul sito www.dongnocchi.it

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy