MONS. PIETRO NONIS: COLDIRETTI VICENZA, "UN UOMO DI GRANDE CULTURA"

"Monsignor Pietro Nonis è stato un uomo di grande cultura, profondamente legato al territorio vicentino, dove ha svolto il suo mandato per oltre quindici anni. Ha sempre partecipato con entusiasmo alle Giornate del ringraziamento organizzate da Coldiretti Vicenza, portando la propria testimonianza di vita, senza mai celare le sue origini contadine". Così il presidente di Coldiretti Vicenza, Martino Cerantola, ricorda il vescovo emerito monsignor Pietro Nonis, scomparso stamattina. "Fine conoscitore della cultura rurale e grande appassionato d’arte, in tutti i suoi interventi sapeva coinvolgere chi lo ascoltava, riducendo le distanze e stabilendo un immediato rapporto", ha aggiunto Cerantola. "Mi raccontava spesso del suo splendido rapporto con gli animali e con la terra", dice, dal canto suo, il consigliere ecclesiastico di Coldiretti Vicenza, don Elia Lunardi. "È stato un uomo di grande generosità, cultura e gusto del bello nelle interpretazioni dell’arte più sopraffine. Sapeva catalizzare l’attenzione con una finezza mentale fuori dal comune", conclude don Lunardi. 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy