CRISI UMANITARIE: UNICEF E UE, AL VIA "VOCI DEI BAMBINI NELLE EMERGENZE"

L’Unione europea e l’Unicef lanciano oggi in Italia la campagna "Voci dei bambini nelle emergenze" per far conoscere la condizione di milioni di bambini e ragazzi in tutto il mondo colpiti da crisi umanitarie causate da calamità, catastrofi e conflitti, e offrire ad alcuni di loro l’opportunità di raccontare la propria storia. Nelle crisi umanitarie i bambini sono sempre i più vulnerabili e a rischio di malattie, malnutrizione, sfruttamento e abuso. Molti devono interrompere la scuola e subiscono gravi stress psicologici. Tutto ciò ha conseguenze a lungo termine nella loro vita. "Insieme, Ue e Unicef aiutano ogni anno milioni di bambini colpiti dalle emergenze. Garantiamo loro gli aiuti più urgenti. Riportiamo la speranza. Ma possiamo far questo solo se le paure e le preoccupazioni, le battaglie coraggiose, i sogni e le aspirazioni di questi bambini e bambine vengono ascoltati. Aiutiamoli a far sentire le loro voci!", ha detto Kristalina Georgieva, commissario europeo per Cooperazione internazionale, aiuti umanitari e risposta alle crisi. Nel 2013 l’Ue ha sostenuto l’Unicef in 33 Paesi in emergenza. "Siamo molto felici di lanciare questa campagna congiunta proprio in occasione dell’inizio del semestre italiano di presidenza del Consiglio dell’Ue", ha affermato Giacomo Guerrera, presidente di Unicef Italia. (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy