GIOCO D’AZZARDO: BARNIER (UE), "TUTELARE I CITTADINI, SOPRATTUTTO MINORI" (2)

Nel documento prodotto dalla Commissione e indirizzato agli Stati sono contenuti alcuni "principi fondamentali" per contrastare l’azzardo on line. Vi appaiono prescrizioni relative alle informazioni di base sui siti web di gioco e scommesse, "intese in particolare a garantire che i consumatori dispongano di informazioni sufficienti per comprendere i rischi" legati a tale attività. Gli Stati "dovrebbero garantire che i minori non abbiano accesso al gioco d’azzardo on line e prevedere norme atte a ridurre al minimo i contatti tra i minori e il gioco stesso". Si propone inoltre di creare un "conto di gioco" che permetta di individuare identità ed età reale del giocatore. Altre indicazioni riguardano il controllo della pubblicità dei siti di gioco e le eventuali sponsorizzazioni, l’attività di prevenzione verso i giovani e le fasce sociali più esposte, un’adeguata formazione dei dipendenti degli operatori dell’azzardo per poter "comprendere i problemi di dipendenza dal gioco d’azzardo" e "comunicare in maniera appropriata con i giocatori". Agli Stati membri si chiede di realizzare "campagne di sensibilizzazione sui rischi legati al gioco". 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy