POVERTÀ: BOTTALICO (ACLI), DA POLETTI NESSUN SEGNALE CONCRETO DI CONTRASTO

"Le dichiarazioni del ministro di quest’oggi, riferite alla lotta alla povertà, ci lasciano un po’ preoccupati, nel senso che non abbiamo riscontrato una volontà politica atta ad avviare un percorso strutturato contro la povertà", È quanto dichiara Gianni Bottalico, presidente delle Acli, con riferimento all’intervento del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, alla presentazione del "Rapporto sulle politiche contro la povertà in Italia" che si è tenuta oggi a Roma. "Ci è stata assicurata – conclude Bottalico – attenzione alle nostre proposte, ma sul piano della volontà di attivarsi da subito con un piano nazionale della povertà strutturato, pluriennale e con risorse da assegnare è stato evasivo. Questo ci lascia molto perplessi, soprattutto questa impostazione tutta orientata verso la social card, uno strumento che ha rivelato tutti i suoi limiti, piuttosto che a una soluzione come noi continuiamo a indicare più autorevole, più strutturata e più politica che è quella del Reis".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy