CARDINALE BASSETTI: A "RONDINE", L’EUROPA "DIVENTI LA CASA DI TUTTI"

"L’Europa diventi la casa di tutti". Ad auspicarlo, in occasione del semestre italiano di presidenza del Consiglio Ue e nel centenario dello scoppio della prima guerra mondiale, è stato ieri sera il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e vicepresidente della Cei, intervenuto alla presentazione a Roma, presso la Camera dei deputati, del Rapporto 2013 delle attività e progetti dell’associazione "Rondine cittadella della pace" di Arezzo. Definito dal moderatore dell’incontro, il giornalista Giampiero Gramaglia, "grande amico dell’associazione di cui è stato un po’ il padre spirituale nei suoi anni di vescovo di Arezzo", il card. Bassetti ha affermato: "Sono quindici anni che sto portando in giro il vangelo di Rondine, ossia la sua buona notizia". La presentazione del Rapporto, ha proseguito, avviene in un "momento storico particolarmente importante per il nostro Paese: quello in cui l’Italia è chiamata ad assumere per un semestre la presidenza del Consiglio dell’Unione europea. Solitamente parlando di Europa ci si riferisce a istituzioni comunitarie, mercato comune e moneta unica, ma l’Europa è molto di più: è un insieme di valori, cultura, spiritualità". Oggi, al suo interno, "l’impegno per la difesa della dignità umana e della pace assumono grandissimo valore". (segue)” “” ” ” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy