PARLAMENTO UE: SCHULZ RIELETTO PRESIDENTE, "ASSEMBLEA CUORE DELLA DEMOCRAZIA"

(Sir Europa – Strasburgo) – "Spero di essere degno della vostra fiducia". Martin Schulz è confermato alla carica di presidente del Parlamento europeo al primo scrutinio. Su 751 eurodeputati hanno votato in 723; 111 le schede bianche o nulle. Su 612 voti validi la maggioranza era di 307; Schulz ha ricevuto 409 preferenze (pari alla somma di Popolari e Socialisti e democratici, ma lontano dalla possibile maggioranza con i Liberali che gli avrebbe assicurato circa 480 voti). È la prima volta nella storia dell’Assemblea che un presidente viene rieletto. "Vi ringrazio per la fiducia – ha ribadito in un breve discorso lo stesso Schulz -. Dovrò guadagnarmi soprattutto la fiducia di chi oggi non ha votato per me. Il nostro Parlamento è il cuore della democrazia europea". Il presidente ricorda che sarà l’Assemblea a votare il nuovo presidente della Commissione: "È un passo fondamentale", "è un processo che porterà un profondo cambiamento nell’Ue". "Siamo di fronte a enormi sfide: la disoccupazione giovanile, le sperequazioni tra classi sociali, tra Paesi, tra uomini e donne". Ricorda la situazione Ucraina, quella siriana, dell’Iraq e del Medio oriente. Quindi alcune decisioni "per i cittadini e le imprese" in relazione all’economia, al sistema bancario, all’energia. Tocca i temi della dignità umana, della giustizia e della pace: "Dobbiamo mostrare ai cittadini che siamo qui per loro". 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy