DIOCESI: MAZARA DEL VALLO, ILLUSTRATE LE LINEE GUIDA DEL NUOVO PIANO PASTORALE (2)

Per la prospettiva sinodale, invece, ha detto il presule, "bisogna guardare avanti e individuare nuovi cammini, pensando a scelte e progettualità che ridiano centralità alla famiglia". Dunque la famiglia al centro del prossimo Piano pastorale. Ma il vescovo ha parlato anche del nodo delle migrazioni "per liberarlo dalla marginalità pastorale e dalla episodicità emergenziale nella quale viene solitamente relegato, prendendo spunto dalle prime indicazioni date in preparazione al Convegno ecclesiale di Firenze". "Bisogna valutare il fenomeno migratorio quale elemento stimolante verso un nuovo umanesimo" ha affermato monsignor Monavero. Infine, la visita pastorale, al via il prossimo anno: "In vista della mia visita è necessario uno specifico itinerario di catechesi con il quale riproporre il peculiare ministero del vescovo in rapporto alla comunione all’interno della Chiesa locale e anche alla comunione tra le Chiese. Rinnovare la parrocchia in prospettiva missionaria non sminuisce affatto il ruolo di presidenza del presbitero, ma chiede che egli lo eserciti nel senso evangelico del servizio a tutti". Rispetto alla questione della chiesa di San Nicolò Regale, oggi è intervenuto il vicario generale don Giuseppe Undari che ha sottolineato che "è stata sempre fruibile a visitatori e studiosi". 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy