SLOVACCHIA: UN CICLO DI CONFERENZE SUGLI "ORIENTAMENTI SESSUALI DIVERSI"

(Sir Europa – Bratislava) – "Speranza per le persone con orientamenti sessuali diversi" è il titolo di un ciclo di conferenze in programma nei prossimi mesi in tre regioni della Slovacchia. Il progetto è organizzato dalla Subcommissione di bioetica della Conferenza episcopale slovacca in collaborazione con la Commissione per la famiglia e la "Valentine Line" della Chiesa greco-cattolica di Kosice. Il primo dei tre seminari, che si terrà il 23 maggio a Bratislava, vedrà l’intervento di esperti nel campo della pastorale per gli omosessuali, della medicina, della legislazione e della teologia che presenteranno argomenti quali la medicina e l’omosessualità, l’accettazione di un uomo, la Bibbia e l’omosessualità, o legge versus discriminazione. "L’omosessualità non è né una malattia né un diritto umano", ha dichiarato p. Vitalij Luck, che già da diversi anni opera nel campo della pastorale per gli omosessuali. "Vogliamo educare le persone in questo campo perché il loro atteggiamento generale molto spesso è che la Chiesa odia ed emargina gli omosessuali, ma questo naturalmente non è vero", spiega una degli speaker, Eliska Madzová, aggiungendo che questo argomento è intimamente connesso alla cosiddetta ideologia di genere, un termine che attualmente è oggetto di grande discussione in Slovacchia.  

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy