SALONE DEL LIBRO: AVVENIRE, PREMIO BONURA "PER CRITICA MILITANTE" A JEAN CLAIR

Sarà lo storico dell’arte Jean Clair a ricevere domani a Torino, all’interno del Salone del libro (ore 17, Sala Azzurra del Lingotto), il "Premio letterario per la critica militante Giuseppe Bonura", promosso da "Avvenire" in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano, attraverso il suo centro di ricerca "Letteratura e cultura dell’Italia Unita". Clair, secondo il quotidiano, "nella sua straordinaria carriera ha saputo coniugare erudizione, sensibilità e indipendenza di giudizio, trasformando un’intensa attività di curatore e conservatore in autentico esercizio di critica militante". In occasione della cerimonia di premiazione lo storico dell’arte terrà un intervento sul tema "Cosa resta di sacro nell’arte di oggi", con un’introduzione di Andrea Dall’Asta (Galleria San Fedele, Milano) e i saluti di Luca Beatrice (Circolo dei Lettori, Torino) e Roberto Righetto (Avvenire). Il premio letterario, giunto alla quinta edizione, è dedicato alla memoria dello scrittore Giuseppe Bonura, per molti anni critico letterario del quotidiano, scomparso il 14 luglio 2008. Il premio viene assegnato ogni anno al critico italiano o straniero che si sia distinto per la sua attività di puntuale segnalazione delle tendenze e delle opere, svolta su quotidiani o riviste e marcata da una precisa impronta etica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy