DIOCESI: BOLOGNA, CARD. CAFFARRA, "URGE NUOVO UMANESIMO"

Urge "un nuovo umanesimo", poiché l’uomo di oggi "si è si è consegnato a una potenza – una libertà senza verità – che lo sta devastando. Un suicidio ritenuto un’autocreazione". Lo ha affermato oggi all’Istituto Veritatis Splendor di Bologna l’arcivescovo, cardinale Carlo Caffarra, portando il suo saluto al convegno "L’urgenza di un nuovo umanesimo. Verso il superamento dell’individualismo libertario". Un’urgenza che il presule ha declinato nel senso del "ridare spazio e cittadinanza alla ragione metafisica, a una ragione cioè che riannodi il matrimonio con la sapienza", e pure del "recuperare la relazionalità dell”humanum’, in tutte le espressioni del suo essere". Tale urgenza, ha sottolineato, "è la nostra fatica più grande a difesa dell’uomo, ‘esiliato dal più profondo della sua personalità, e nello stesso tempo obbligato a indagarla sempre’", poiché si scontra con due fatti che "mostrano il loro vero volto". In primo luogo "l’uomo vuole produrre l’uomo: la produzione emargina – non in senso statistico! – la generazione". Secondo, "l’uomo elimina la relazione originaria, quella da cui nasce l’alfabeto di ogni sociale umano: la correlazione uomo-donna".” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy