PAPA FRANCESCO: ANNO VITA CONSACRATA, "ESPERTI DI COMUNIONE" SU "CAMMINO CARITÀ"” “” “

No a "volti tristi, persone scontente e insoddisfatte" tra i religiosi e le religiose. Lo afferma Papa Francesco nella Lettera apostolica a tutti i consacrati in occasione dell’Anno della vita consacrata, che avrà inizio domenica prossima e terminerà con la festa della Presentazione di Gesù al tempio, il 2 febbraio 2016. Il Papa chiede ai consacrati uno spirito di "profezia", il che non vuol dire appellarsi alle "utopie", ma "creare ‘altri luoghi’, dove si viva la logica evangelica del dono, della fraternità, dell’accoglienza della diversità, dell’amore reciproco. Monasteri, comunità, centri di spiritualità, cittadelle, scuole, ospedali, case-famiglia e tutti quei luoghi che la carità e la creatività carismatica hanno fatto nascere, e che ancora faranno nascere con ulteriore creatività, devono diventare sempre più il lievito per una società ispirata al Vangelo, la ‘città sul monte’ che dice la verità e la potenza delle parole di Gesù". Ai consacrati Bergoglio raccomanda poi nuovamente di essere "esperti di comunione", che "si esercita innanzitutto all’interno delle rispettive comunità dell’Istituto", percorrendo "il cammino della carità", fatto di "accoglienza" e "attenzione reciproche", "comunione dei beni materiali e spirituali", "correzione fraterna", "rispetto per le persone più deboli". Infine, quanti hanno scelto la vita consacrata, come "tutti i membri della Chiesa", sono chiamati a "uscire da sé stessi per andare nelle periferie esistenziali".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy