ECONOMIA: COMMISSIONE UE VALUTA BILANCI ZONA EURO. PROMOSSI E RIMANDATI

(Sir Europa – Bruxelles) – Promossi e rimandati, nessun "bocciato", almeno per ora. La Commissione Ue ha concluso la valutazione dei documenti programmatici di bilancio 2015 di 16 Stati della zona euro (sono esclusi solo Grecia e Cipro, soggetti a programmi di aggiustamento), "concentrandosi sulla loro conformità al patto di stabilità e crescita". La Commissione "ha ritenuto 5 Paesi conformi" (Germania, Irlanda, Lussemburgo, Paesi Bassi e Slovacchia), 4 "sostanzialmente conformi" (Estonia, Lettonia, Slovenia e Finlandia) e 7 "a rischio di non conformità al patto" (Belgio, Spagna, Francia, Italia, Malta, Austria, Portogallo). In particolare "nei casi di Francia, Italia e Belgio la Commissione valuterà la situazione a inizio marzo 2015, in seguito all’approvazione delle leggi di bilancio e delle previste specifiche dei programmi di riforme strutturali annunciati dalle autorità nazionali". Questi tre Stati "si sono impegnati ad attuare entro i primi mesi del 2015 riforme strutturali favorevoli alla crescita che dovrebbero avere un impatto sulla sostenibilità delle finanze pubbliche". Pierre Moscovici, commissario per gli affari economici, afferma: "Abbiamo valutato i documenti di bilancio di 16 Paesi della zona euro, evidenziando i rischi rilevati. Ai primi di marzo decideremo se è necessario adottare ulteriori misure a norma del patto di stabilità e crescita". (segue)” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy