COOPERAZIONE E SVILUPPO: CNCA E CIPSI, "CANTIERI DI COOPERAZIONE SOLIDALE" (2)” ” ” “

A fargli eco Guido Barbera, presidente di Solidarietà e cooperazione Cipsi: "La politica di sviluppo nazionale ed europea da anni sta provocando danni nefasti alla società e alla convivenza. Che cosa si intende per sviluppo? Quello che ci ha portato sull’orlo del baratro di una crisi economica, sociale e ambientale senza ritorno, o quello di un nuovo modello di società equo, solidale e che tuteli i diritti di tutti i cittadini e la convivenza sociale? I nostri ‘cantieri solidali’ vogliono arrivare nei territori tra la gente, sostituendo ogni approccio di competizione con la cooperazione autentica, basata sulla relazione e sulla sussidiarietà. La cooperazione non è non deve essere il bancomat delle imprese: ci devono essere regole chiare". Al seminario hanno partecipato circa 100 persone (audio integrale nel sito www.cipsi.it). Giuseppe De Marzo, coordinatore della campagna "Miseria ladra", ha snocciolato una serie di dati preoccupanti: "Siamo di fronte a una crisi strutturale, inedita e terminale. I dati dell’aumento della povertà e della disoccupazione dall’esplosione della crisi a oggi sono quelli di una guerra mondiale". 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy