AUSTRIA: SIMPOSIO INTERNAZIONALE SUL FUTURO DELL’ARTE ORGANISTICA

È in corso di svolgimento a Reichersberg, in Alta Austria, il 19mo Simposio internazionale del Forum austriaco dell’organo, sul tema "L’organo vecchio stile. Quale futuro per gli strumenti d’epoca?". Il simposio, che terminerà domenica 5 ottobre, è organizzato in collaborazione con l’Università di Musica e Performing Arts di Vienna, Istituto nazionale dell’organo, Ricerca organistica e musica sacra. Lo studio dell’"organo vecchio stile” in generale, il suo utilizzo non solo liturgico, ma anche per rendere la musica e l’arte organistica un mezzo per riscoprire la spiritualità e attirare nuovi fedeli distanti, sono i focus del simposio. La regione storica austriaca dell’Innviertel, dove si trova Reichersberg, è ricca di organi, e nel corso dei secoli, a causa dei vari avvicendamenti politici con l’alternarsi della appartenenza del distretto a diverse nazioni sono stati costruiti strumenti di varie fogge: di questa varietà restano ancora alcune testimonianze storiche diverse, come gli organi di Münsteuer del 1712 e di Brunnenthal bei Schärding del 1715. Purtroppo le vicende storiche hanno ridotto il numero degli organi e alcuni si trovano in case private. Dopo il 1945, l’entusiasmo per la costruzione di organi meccanici in Innviertel ha ridato vita a vecchie macchine e nuove ne sono state costruite, sempre secondo lo stile regionale. 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy