CARDINALE SCOLA: DIECI PAROLE PER DIRE IL "BISOGNO DI DIO"

Tre giornate di incontri promossi per celebrare i 100 anni della rivista "Vita e Pensiero". Ad aprire i lavori ieri sera, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, l’arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola, presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo. Facendo riferimento al titolo delle Giornate, "Dieci parole. Perché la nostra epoca ha bisogno di Dio", il porporato ha evidenziato che di queste dieci parole "alcune descrivono tratti dell’odierna società – crisi, politica, tecnica –, altre riguardano condizioni necessarie alla vita sociale – giustizia e pace –, altre invece identificano termini che, almeno nella tradizione cristiana, hanno a che fare con l’esperienza di Dio: bellezza, mistica, misericordia, fraternità e silenzio. Viene in tal modo delineato un itinerario di dialogo che considera insieme il vissuto sociale e l’esperienza religiosa". Si tratta di "un itinerario che possiamo definire ‘realista’: di fatto le cose stanno così". Come? "L’imponenza del fatto religioso – fosse solo nelle sue derive ideologiche – è, contrariamente alle profezie di un ‘mondo mondano’ degli anni ’60-’70, un dato dell’odierno panorama socio-politico. E non solo in Occidente". Rispetto alla seconda parte del titolo del convegno, il cardinale ha sostenuto che la nostra epoca "ha bisogno di Dio". (segue)  

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy