SINODO: CARD. MARX, "IL MAGISTERO DELLA CHIESA SI PUÒ CAMBIARE"” ” ” “

"Si può cambiare il magistero della Chiesa?". "Ovviamente", ha risposto il card. Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca, a un giornalista. "La Chiesa – ha spiegato – ha una storia di duemila anni, non si ripete sempre la stessa cosa. La dottrina non è una raccolta statica di frasi, ma uno sviluppo. La dottrina non cambia, ma viene compresa in modo approfondito". Di qui la centralità del rapporto tra dottrina e pastorale: "La dottrina è evidente, ma è in dialogo con la pastorale". Il magistero della Chiesa, dunque, "è evidente, non dipende dallo spirito del tempo, ma può essere sviluppato", ha ripetuto Marx citando Benedetto XVI, secondo il quale quella del Concilio Vaticano II è una "ermeneutica della riforma, non della discontinuità, e la riforma riguarda anche ciò che si dice sulla dottrina". In sintesi, "la verità cristiana non è un sistema, è una Persona". "Dire che la dottrina non cambierà mai è una visione un po’ ristretta delle cose", ha commentato il porporato: "Il nocciolo rimane, il Vangelo non si cambia. Ma abbiamo già scoperto tutto?", la sua domanda finale. 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy