MONSIGNOR GALANTINO: SAN FRANCESCO, "UOMO APERTO, RIUSCITO E INCLUSIVO" (3)

Monsignor Galantino ha poi ricordato che nel 1939 sono stati proclamati "congiuntamente" patroni d’Italia san Francesco e santa Caterina. Ha quindi speso una parola anche su quest’ultima, "la cui figura è legata alle sue celebri lettere per la buona politica. La chiave delle sue ostinate invocazioni per la giustizia nelle città italiane hanno come presupposto che la padronanza di sé fa compiere meglio il bene". "L’augurio che sento di fare a nome mio e dei vescovi italiani – ha affermato il segretario della Cei – è che il popolo italiano possa riscoprire, attraverso la lezione umana e cristiana di Francesco di Assisi e la testimonianza bella, coraggiosa e a volte impertinente di Caterina, i tratti più profondi della nostra identità in una rinnovata adesione ai valori del Vangelo, le vie che conducono a una vera promozione dell’uomo, dando seguito all’invito costante che Papa Francesco ci sta facendo in maniera chiara attraverso l’enciclica dei gesti che va scrivendo giorno dopo giorno". Il 4 ottobre è la giornata dedicata a san Francesco, ma c’è anche un altro appuntamento importante, ha ricordato monsignor Galantino: "La sera del 4 ottobre sarò in piazza San Pietro con Papa Francesco e tantissimi italiani e anche, sappiamo, persone provenienti dall’Europa per pregare e accompagnare con l’affetto i padri sinodali all’inizio di questa bella avventura che faranno".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy