DIOCESI: MONS. MOROSINI (REGGIO C.-BOVA) AI GIOVANI, "SCOMMETTETE SULLA SPERANZA"

"Scommettere sulla speranza, in questo momento buio della nostra realtà economica, sociale, politica, ecclesiale". È l’invito rivolto ieri sera dall’arcivescovo di Reggio Calabria-Bova, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, in occasione dell’apertura dei lavori preparatori del Sinodo diocesano dei giovani, sul tema "Fede è speranza: il futuro che noi vogliamo", che sarà celebrato in autunno. Oggi è "tempo di avere speranza", ha spiegato l’arcivescovo, aggiungendo che "se la morte è stata vinta, ogni male può essere vinto, anche quelli che oggi per noi hanno un terribile volto e odore di morte, che ti prende dentro e toglie stimolo alla vita: lo sgretolamento della società, e della famiglia in seno ad essa; la perdita di credibilità della vita politica; l’inganno della vita economica; la superficialità delle relazioni interpersonali; la perdita di ogni sicurezza: del proprio futuro, del legame con le proprie origini e cultura, della realizzabilità dei propri sogni e progetti". Dinanzi a questi mali che si muovono attorno a noi come "lugubri scheletri che danzano ritmi d’impotenza e di morte" i credenti devono "cantare" la speranza che è "lotta", "impegno", "decisione". Il Sinodo, ha spiegato l’arcivescovo, non è per i giovani ma è dei giovani: "Sarete voi stessi i protagonisti di una ricerca e di un dibattito che vi deve far riuscire a disegnare un futuro che voi sognate". ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy