SUD SUDAN: MEDICI CON L’AFRICA-CUAMM, "PRIORITÀ A CURE MEDICHE E SFOLLATI" (2)” “

In parallelo all’ospedale di Yirol, al confine con la provincia di Bor, dove sono in corso gli scontri più violenti delle ultime settimane, Medici con l’Africa Cuamm continua a fronteggiare l’emergenza degli sfollati che hanno raggiunto Minkamen (approdo est del Nilo). Sono circa 20.000 e hanno bisogno di zanzariere, cibo, farmaci e strumenti per igienizzare l’acqua. Gli operatori Cuamm hanno garantito un primo sostegno con la fornitura di trattamenti antimalarici, amoxicillina, metronidazolo, sali di reidratazione, e paracetamolo. Per Medici con l’Africa Cuamm diventano dunque due i fronti da sostenere nell’emergenza: gli ospedali e il drammatico problema degli sfollati. "Garantire il funzionamento dell’ospedale di Yirol e di Lui è per noi centrale e crediamo anche per tutto il sistema sanitario locale" – dichiara don Dante Carraro, direttore di Medici con l’Africa Cuamm – i bisogni dell’ospedale non si fermano e alcuni servizi, come gli ambulatori e le visite prenatali riaprono". L’organizzazione – che opera in Sud Sudan dal 2006 – ha lanciato un appello per sostenere l’acquisto di prodotti di prima necessità in loco: cibo, coperte, farmaci e compresse di cloro attivo. Info: www.mediciconlafrica.org.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy