REPUBBLICA CENTRAFRICANA: SALESIANI, A BANGUI AUMENTA VIOLENZA. 370MILA SFOLLATI” “

Nella Repubblica Centrafricana la situazione è sempre più grave: centinaia di civili stanno cercando di raggiungere i campi degli sfollati (oltre 370mila), spesso allestiti presso missioni e parrocchie, per mettersi al riparo da nuovi attacchi e da rappresaglie. "Con l’arrivo delle truppe straniere – racconta ad Ans, l’agenzia di informazione dei salesiani, un confratello che lavora in Bangui – si ha l’impressione di una certa sicurezza, però i soldati proteggono solamente lo spazio del centro città, i quartieri periferici al momento non godono di nessuna sicurezza". Nei due campi di Bangui presso i salesiani, che ospitano 60 mila sfollati, le persone aumentano sempre di più, mentre la violenza crescente rallenta o impedisce la consegna di cibo, acqua, medicinali e l’assistenza sanitaria. "Ieri ci sono stati combattimenti con morti e molti feriti – racconta un salesiano -; di questi ultimi ne abbiamo potuto accogliere solo tre. Uno molto grave e non so se sopravvivrà. Ieri si è dovuto evacuare l’ospedale comunitario. L’evacuazione è un rischio perché si incontrano persone armate sulle strade". Vi sono "giovani con machete e armi pronti al combattimento – prosegue -. Si avverte la bestialità umana. Si vede sui loro volti quanto violento può essere l’uomo. Viviamo in un tasso di insicurezza inspiegabile. Tutto può essere motivo di malinteso. Soprattutto per la gente semplice". ” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy