GIOCO D’AZZARDO: DA GENOVA UN DECALOGO CONTRO LA DIFFUSIONE” “

"Un decalogo di denuncia" contro il gioco d’azzardo: lo ha proposto in questi giorni monsignor Marco Granara, rettore del Santuario di Nostra Signora della Guardia e presidente della Fondazione Antiusura Santa Maria del Soccorso della diocesi di Genova, tramite il proprio profilo Facebook. Tra i vari punti del decalogo si leggono le seguenti richieste: "L’eliminazione delle campagne pubblicitarie, ingannevoli e ipocrite, dagli organi di comunicazione"; "norme precise di tutela da parte dello Stato nei confronti delle persone a rischio"; "che i ‘compulsivi del gioco’, veri e propri ammalati e dipendenti, siano curati a spese dello Stato come per altre malattie/dipendenze sociali"; "un sostegno economico dallo Stato per gli esercizi virtuosi che si liberano dalle fonti di entrata da azzardo"; "che tutti gli operatori del settore dell’azzardo rispettino le leggi vigenti in materia, siano sottoposti al totale rispetto – senza sconti o condoni – delle norme fiscali, compreso il rimborso dei loro debiti pregressi con l’erario pubblico". (segue)” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy