DIOCESI: MONS. MOGAVERO (MAZARA DEL VALLO), "SERVE INAUGURARE IL TEMPO DEL CON" (2) ” “” “

"Se le assemblee fossero il volto specchio delle nostre comunità andremmo in crisi di speranza oltre che di identità. Ma non possiamo permetterci questo. D’ora in avanti i problemi cresceranno e bisogna pensare ad una maggiore corresponsabilità dei laici", ha concluso il presule. Al convegno è intervenuto anche il monaco benedettino Giorgio Bonaccorso: "La liturgia esprime la natura genuina della vera Chiesa, perché in essa si realizza la sintesi dialettica di alcune dinamiche contrapposte: umano e divino, visibile e invisibile, corporeo e spirituale. La liturgia, inoltre, esprime e manifesta il senso profondo della Chiesa". Don Domenico Messina, direttore dell’Ufficio liturgico della Diocesi di Cefalù, ha evidenziato: "L’uomo sperimenta oggi diverse modalità di esilio: da se stesso, dalle relazioni interpersonali, il credente dallo stile di Gesù. La soluzione di questa dinamica esiliante ha una duplice prospettiva: esodale e sinodale. La prospettiva sinodale si concretizza come apertura al dialogo nel luogo prezioso che è la liturgia attraverso il dialogo tra Dio e il suo popolo, il dialogo tra i credenti, il dialogo tra la Chiesa e il mondo. La liturgia, in questo modo, diventa luogo nel quale trova piena rispondenza la vita comunitaria".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy