VESCOVI TRIVENETO: "NO" AL GENDER E ALLA SCOMPARSA DI "PADRE" E "MADRE"” “

"No" agli "stereotipi di genere"; "no" a "fuorvianti orientamenti sull’educazione sessuale ai bambini anche in tenera età"; "no" alle "richieste di accantonare gli stessi termini di ‘padre’ e ‘madre’": sono alcune delle prese di posizione dei vescovi delle diocesi del Triveneto (regioni Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia) che hanno scritto una nota dal titolo "Il compito educativo è una missione chiave!", in vista della 36ª Giornata nazionale per la vita del 2 febbraio. Il testo si apre con accenni al "perdurare della crisi economica" e al desiderio di giovani sposi di "generare figli che spesso resta mortificato per la carenza di adeguate politiche familiari, per la pressione fiscale e una cultura diffidente verso la vita". Dopo aver espresso la "piena consonanza" con Papa Francesco sui compiti educativi che rappresentano "una missione chiave", scrivono – a proposito del "gender" e delle applicazioni a livello politico-istituzionale – del "grave stravolgimento, potenziale e talora, purtroppo, già in atto, del valore e del concetto stesso di famiglia naturale fondato sul matrimonio tra un uomo e una donna". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy