RAPPORTO IMMIGRAZIONE: MANCONI (DIRITTI UMANI), "MENO RICCHI SENZA MIGRANTI"

"Senza i migranti saremmo meno ricchi sia economicamente che spiritualmente". Lo ha affermato oggi a Roma Luigi Manconi, presidente della Commissione straordinaria per la tutela e promozione dei diritti umani del Senato nel corso della presentazione del XXIII Rapporto immigrazione di Caritas e Migrantes. "Senza di loro ci sarebbe una pauperizzazione crescente collegata alla crescente senescenza di un popolo che ha perso la vitalità nel progettare il futuro", ha detto Manconi. Gli immigrati, ha ricordato il senatore, "hanno permesso alla popolazione italiana di rimanere sui propri standard demografici: negli ultimi venticinque anni abbiamo perso cinque milioni di persone, una riduzione che è stata colmata dall’arrivo di cinque milioni di cittadini stranieri. Manconi ha poi richiamato al valore "dei diritti fondamentali della persona", che sono la reale "posta in gioco" quando si parla di migranti. "Il reato di clandestinità – ha affermato – è una regressione politica e culturale di centocinquanta anni, quando era possibile sanzionare qualcuno non per quello che faceva ma per quello che era".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy