MONSIGNOR GALANTINO: A CONV. VOCAZIONI, "CON IL CATTIVO ESEMPIO STERILIZZIAMO ANCHE LA PREGHIERA"” “

"Mi auguro sia definitivamente superato il momento in cui la pastorale vocazionale veniva identificata con la ricerca delle ‘retate’ e assodato che senza preghiera non andiamo da nessuna parte. Guardando alla mia esperienza di formatore, mi sento di dire che forse una cosa nella quale non mi sembra ci sia sufficiente consapevolezza da parte nostra è che la preghiera va bene ma dobbiamo renderci conto molto di più che l’esempio è indispensabile. Senza esempio da parte delle persone consacrate, le preghiere non vanno da nessuna parte". Così monsignor Nunzio Galantino, segretario generale ad interim della Conferenza episcopale italiana, nel suo primo intervento pubblico dopo la nomina da parte di Papa Francesco. Mons. Galantino ha rivolto un saluto ai partecipanti al convegno nazionale promosso dall’Ufficio Cei per la pastorale delle vocazioni e in corso a Roma. "Abbiamo un brutto potere noi: con il cattivo esempio, la mancanza di passione o di lealtà, possiamo anche sterilizzare la preghiera. E qui l’augurio che faccio a tutti quanti noi – ha aggiunto il vescovo di Cassano all’Jonio -, è quello di sentirci spinti, sulla linea di quanto Papa Francesco ci sta dicendo, a rendere testimonianza con gioia di quello che viviamo dentro di noi". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy