STUDENTI IMMIGRATI: RICERCA UCIIM, A GENOVA IL FUTURO APPARE INCERTO” ” ” “

"Genova, pur essendo una bella città, offre poco ai giovani; è una città di anziani per anziani. Si vive bene oggi, ma il futuro appare incerto". è quanto emerge da una ricerca sociologica, realizzata dall’Unione cattolica italiana degli insegnanti medi (Uciim) sugli studenti immigrati che frequentano gli Istituti tecnici e professionali della provincia di Genova. Come per i coetanei italiani, il tema del lavoro è sentito particolarmente dagli studenti di origine straniera presenti a Genova tanto che, si legge nella ricerca, "lo sbocco occupazionale costituisce comunque il vero banco di prova del processo d’inclusione". E se "per gli studenti italiani la famiglia rappresenta la principale fonte attraverso la quale si sviluppano le relazioni sociali, per i giovani immigrati le difficoltà sono obiettivamente maggiori". Infatti, "il lavoro rappresenta il campo problematico per eccellenza e riguarda tutti" anche se "molto dipende anche dalla capacità di adattamento al lavoro o ai lavori che si presentano". Non mancano poi coloro che "scelgono di ritornare in patria dopo il diploma, sia per la sfiducia di trovare lavoro in Italia in questo momento di crisi che per motivazioni personali". Questo per Genova "costituisce un ulteriore impoverimento" in quanto "se ne andrebbero proprio quei giovani più qualificati che potrebbero maggiormente contribuire alla coesione sociale". (segue) 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy