DIOCESI: GROSSETO, IN CINQUE PARROCCHIE IL MIELE PER SOSTENERE L’AIFO

Sono cinque, quest’anno, le parrocchie di Grosseto che accoglieranno i volontari della Gioventù francescana, che proporranno la vendita di miele di vari aromi e oggetti del mercato equosolidale a sostegno dell’Aifo, l’associazione italiana amici di Raoul Follereau, che dal 1961 è impegnata per i diritti degli ultimi, in modo particolare per le persone malate di lebbra. Domenica 26 gennaio si celebra, infatti, la 61ª Giornata mondiale dei malati di lebbra, "perché il malato di lebbra – come ha scritto Follereau – cessi di essere lebbroso bisogna guarire quelli che stanno bene. Bisogna guarire quelle persone terribilmente fortunate che siamo noi da un’altra lebbra, singolarmente più contagiosa e più sordida e più miserabile: la paura. La paura e l’indifferenza che troppo spesso essa porta con sé". In occasione della Giornata, l’Aifo promuove la distribuzione del miele della solidarietà, attraverso banchetti in tutta Italia. A Grosseto per il terzo anno consecutivo i giovani della Gifra di S.Lucia promuovono la distribuzione del miele. Quest’anno le parrocchie nelle quali sarà possibile trovare i banchetti e, quindi, contribuire a sostegno dell’Aifo sono S.Lucia, S.Giuseppe, Addolorata, SS.Crocifisso e l’Immacolata di Roselle. I banchetti saranno allestiti sia oggi in occasione delle Messe prefestive, sia per le Messe festive di domani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy