STRATEGIA LGBT: AGE, AGESC, FAES E FORUM FAMIGLIE AL VICEMINISTRO GUERRA

Dopo l’intervista al Sir della viceministro Maria Cecilia Guerra (clicca qui) sulla "strategia" del governo contro le discriminazioni Lgbt (lesbiche, gay, bisex e transex), i presidenti rispettivamente dell’Age (Associazione italiana genitori), Fabrizio Azzolini, e dell’Agesc (Associazione genitori scuole cattoliche), Roberto Gontero, e il portavoce del Faes (Famiglia e scuola), Claudio Marcellino, hanno stilato un documento in cui rispondono alla senatrice Pd e viceministro su diversi aspetti. Nel documento (clicca qui) affermano tra l’altro che sarebbe stato necessario, su un tema così "delicato", "sentire tutte le rappresentanze della società civile". Richiamano la raccomandazione del Consiglio d’Europa sul "diritto dei genitori di curare l’educazione dei propri figli" e lamentano che "vengano predisposte politiche scolastiche sullo sviluppo dell’identità sessuale… senza il preventivo pieno ed esplicito accordo con le famiglie". Anche il presidente del Forum associazioni familiari, Francesco Belletti, parla di "totale espropriazione dei genitori all’interno della scuola".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy