PAPA FRANCESCO: INTERNET VIA PER "RAGGIUNGERE LE PERIFERIE ESISTENZIALI"” ” ” “

"La testimonianza cristiana, grazie alla rete, può raggiungere le periferie esistenziali". È quanto scrive Papa Francesco nel messaggio per la 48ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali (1° giugno 2014), dedicato al tema "Comunicazione al servizio di un’autentica cultura dell’incontro" (clicca qui). Nel testo, diffuso oggi in sala stampa vaticana, il Papa puntualizza che "solo chi comunica mettendo in gioco se stesso può rappresentare un punto di riferimento. Il coinvolgimento personale è la radice stessa dell’affidabilità di un comunicatore". Papa Francesco ritorna poi su un tema a lui caro e afferma: "Tra una Chiesa accidentata che esce per strada, e una Chiesa ammalata di autoreferenzialità, non ho dubbi nel preferire la prima. E le strade sono quelle del mondo dove la gente vive, dove è raggiungibile effettivamente e affettivamente. Tra queste strade ci sono anche quelle digitali, affollate di umanità, spesso ferita: uomini e donne che cercano una salvezza o una speranza. Aprire le porte delle chiese significa anche aprirle nell’ambiente digitale, sia perché la gente entri, in qualunque condizione di vita essa si trovi, sia perché il Vangelo possa varcare le soglie del tempio e uscire incontro a tutti. Siamo chiamati a testimoniare una Chiesa che sia casa di tutti". Anche "nel contesto della comunicazione serve una Chiesa che riesca a portare calore, ad accendere il cuore". (segue) 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy