PAPA FRANCESCO: INTERNET VIA PER "RAGGIUNGERE LE PERIFERIE ESISTENZIALI" (2)

  "La testimonianza cristiana – afferma il Papa – non si fa con il bombardamento di messaggi religiosi, ma con la volontà di donare se stessi agli altri". Al riguardo "occorre sapersi inserire nel dialogo con gli uomini e le donne di oggi, per comprenderne le attese, i dubbi, le speranze, e offrire loro il Vangelo. La sfida richiede profondità, attenzione alla vita, sensibilità spirituale". Per Francesco, "dialogare significa essere convinti che l’altro abbia qualcosa di buono da dire. Dialogare non significa rinunciare alle proprie idee e tradizioni, ma alla pretesa che siano uniche ed assolute". Da qui l’invito a una comunicazione che "sia olio profumato per il dolore e vino buono per l’allegria": "La nostra luminosità non provenga da trucchi o effetti speciali, ma dal nostro farci prossimo di chi incontriamo ferito lungo il cammino, con amore, con tenerezza. Non abbiate timore di farvi cittadini dell’ambiente digitale. È importante l’attenzione e la presenza della Chiesa nel mondo della comunicazione, per dialogare con l’uomo d’oggi e portarlo all’incontro con Cristo: una Chiesa che accompagna il cammino sa mettersi in cammino con tutti". In tale contesto, conclude il Papa, "la rivoluzione dei mezzi di comunicazione e dell’informazione è una grande e appassionante sfida, che richiede energie fresche e un’immaginazione nuova per trasmettere agli altri la bellezza di Dio". 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy