CARLO MAZZACURATI: IL RICORDO DI MEDICI CON L’AFRICA CUAMM

"Per noi di Medici con l’Africa Cuamm Carlo era diventato prima di tutto un amico. Dai primi incontri abbiamo respirato con lui aria di casa, pulita e semplice, generosa e attenta alle ‘periferie esistenziali e geografiche’. Si scherzava, si rideva, si discuteva sull’Inter, si ironizzava sulle mancanze nostre e dell’umanità, si godeva insieme delle cose e delle persone buone". All’indomani della scomparsa del regista Carlo Mazzacurati, Medici con l’Africa Cuamm affida il dolore e la gratitudine alle parole del direttore, don Dante Carraro. Nel film "Medici con l’Africa", prosegue il sacerdote, "fin dalla prima volta, in quei volti e in quelle storie, abbiamo sentito pulsare la nostra vita, limitata e coraggiosa, fragile e tenace". "Carlo carissimo ti abbracciamo forte. Al lungo e caloroso applauso che ti abbiamo rivolto in quel pomeriggio al Palabiennale di Venezia, oggi, si uniscono le danze, i salti e i canti dei bambini e dei giovani africani che hai raccontato con noi. Tutti insieme per dirti il nostro grazie!", conclude don Carraro. I funerali del regista si terranno in forma strettamente privata in Toscana. A Padova Carlo Mazzacurati sarà nella casa di Medici con l’Africa Cuamm per ricevere il saluto e l’abbraccio di quanti l’hanno conosciuto e amato, sabato 25 gennaio dalle 9 alle 18. Al termine si terrà un momento di preghiera e ricordo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy