PAPA FRANCESCO: AL FORUM DI DAVOS, "RICCHEZZA SIA AL SERVIZIO DELL’UMANITÀ" (2)

"In questa sede – scrive il Papa -, desidero richiamare l’importanza che hanno le diverse istanze politiche ed economiche nella promozione di un approccio inclusivo, che tenga in considerazione la dignità di ogni persona umana e il bene comune. Si tratta di una preoccupazione che dovrebbe improntare ogni scelta politica ed economica, ma a volte sembra solo un’aggiunta per completare un discorso". "Coloro che hanno incombenze in tali ambiti – prosegue – hanno una precisa responsabilità nei confronti degli altri, particolarmente di coloro che sono più fragili, deboli e indifesi". "Sono consapevole che queste parole sono forti, persino drammatiche – afferma Papa Francesco -, tuttavia esse intendono sottolineare, ma anche sfidare, la capacità di influire di codesto uditorio. Infatti, coloro che, con il loro ingegno e la loro abilità professionale, sono stati capaci di creare innovazione e favorire il benessere di molte persone, possono dare un ulteriore contributo, mettendo la propria competenza al servizio di quanti sono tuttora nell’indigenza. Occorre, perciò, un rinnovato, profondo ed esteso senso di responsabilità da parte di tutti" per "servire con più efficacia il bene comune e di rendere più accessibili per tutti i beni di questo mondo". (segue)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy