PAPA FRANCESCO: ALLA RAI, "TENERE ALTO IL LIVELLO ETICO DELLA COMUNICAZIONE" (2)” “

Nel suo discorso Papa Francesco ha ripercorso tutte le tappe più significative del rapporto di "collaborazione" tra il servizio pubblico della Rai e la Chiesa cattolica mediante la Radio Vaticana e il Centro televisivo vaticano. Grazie a questa collaborazione "sia sul versante della radio, sia su quello della televisione, il popolo italiano ha sempre potuto accedere alle parole e, successivamente, alle immagini del Papa e degli eventi della Chiesa, in Italia". ” “Il Papa ha quindi passato in rassegna "sia gli eventi straordinari sia quelli ordinari" ripresi dalla Rai, dal Concilio Vaticano II, alle elezioni dei Pontefici, o ai funerali del beato Giovanni Paolo II. Ma anche i tanti avvenimenti del Giubileo del 2000, le diverse celebrazioni, come pure le visite pastorali del Papa in Italia. Ha ripercorso nel suo intervento anche i passi di crescita compiuti dall’azienda Rai e le produzioni di carattere religioso come i film "Francesco" di Liliana Cavani, nel 1966, e gli "Atti degli Apostoli" di Roberto Rossellini, realizzato nel 1969, con la collaborazione del padre Carlo Maria Martini. Ed ha commentato: "La Rai dunque, anche con molte altre iniziative, è stata testimone dei processi di cambiamento della società italiana nelle sue rapide trasformazioni, e ha contribuito in maniera speciale al processo di unificazione linguistico-culturale dell’Italia".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy