MIGRAZIONE: DRUDI (GIORNALISTA), "PROBLEMA STRUTTURALE E NON EMERGENZIALE"” “

"Il problema migratorio è strutturale e non emergenziale". A dirlo è Emilio Drudi, giornalista specializzano in Medioriente e nell’Africa dilaniata dalle guerre civili. In vista della Giornata mondiale del migrante, Drudi ha tenuto ieri sera una conferenza sulle "Storie di migranti: dalla cultura dello scarto alla cultura dell’incontro" nella parrocchia San Marcello in Bari. Amico e collaboratore di don Mussie Zerai, presidente dell’Agenzia Habeshia, Drudi ha parlato del dramma di milioni di kenioti, siriani, sudanesi, eritrei ed etiopi che emigrano in Europa e scappano dai loro Paesi in guerra. "Proprio perché è una situazione che si protrae da diversi decenni – ha sottolineato Drudi -, la migrazione verso l’Europa non è un’emergenza, non è un problema sorto all’improvviso. Se la colpa è nostra, con il colonialismo, la spartizione delle terre africane e con il neocolonialismo, non possiamo ridurci a ricacciarli indietro. La politica deve farsi carico dei problemi che ha creato nei decenni e nei secoli passati, attuando, a livello internazionale, delle azioni che risolvano le crisi sociali e non che faccia solo da polizia, temporanea, internazionale".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy