PAPA FRANCESCO: MESS. GIORNATA VOCAZIONI, OGNI VOCAZIONE È "ESODO DA SE STESSI"

"Ogni vocazione, pur nella pluralità delle strade, richiede sempre un esodo da se stessi per centrare la propria esistenza su Cristo e sul suo Vangelo". È quanto scrive il Papa, nel messaggio per la 51ª Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni, che si celebrerà l’11 maggio sul tema: "Le vocazioni, testimonianza della verità". "Sia nella vita coniugale, sia nelle forme di consacrazione religiosa, sia nella vita sacerdotale, occorre superare i modi di pensare e di agire non conformi alla volontà di Dio", l’invito del Papa, secondo il quale "siamo tutti chiamati ad adorare Cristo nei nostri cuori per lasciarci raggiungere dall’impulso della grazia contenuto nel seme della Parola, che deve crescere in noi e trasformarsi in servizio concreto al prossimo". "Non dobbiamo avere paura", esclama il Papa, assicurando che "Dio segue con passione e perizia l’opera uscita dalle sue mani, in ogni stagione della vita. Non ci abbandona mai! Ha a cuore la realizzazione del suo progetto su di noi e, tuttavia, intende conseguirlo con il nostro assenso e la nostra collaborazione". "Anche oggi – afferma Papa Francesco – Gesù vive e cammina nelle nostre realtà della vita ordinaria per accostarsi a tutti, a cominciare dagli ultimi, e guarirci dalle nostre infermità e malattie". 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy