TERRA SANTA: SHAAT (POLITICO), "VISITA PAPA DI GRANDE AIUTO PER CRISTIANI"

(dall’inviato Sir a Betlemme) – "La sua visita sarà di grande sostegno e conforto per i cristiani palestinesi e non solo per quelli di Betlemme, che spero decidano sempre di più a restare in Terra Santa": Nabil Shaat, già capo negoziatore per gli accordi di pace con Israele e ministro degli Esteri palestinese per 12 anni, oggi del Comitato centrale di Fatah, il più grande partito palestinese, commenta così al Sir la prossima visita a Betlemme di Papa Francesco. "La Palestina sta perdendo la sua popolazione cristiana che gioca un ruolo importante qui specialmente per quello che riguarda la capacità di intessere relazioni, sviluppare il diritto e la libertà. Siamo Terra Santa dove cristiani, musulmani ed ebrei devono poter vivere insieme". "Sarà un viaggio che produrrà non solo frutti spirituali ma anche un’influenza sul processo di pace", spiega il politico. "La nostra speranza è che si possa vivere uno vicino all’altro, israeliani e palestinesi e che i Luoghi Santi, dovunque siano, siano aperti a tutti i fedeli delle tre religioni e siano sicuri". Per arrivare a questo "servono decisioni coraggiose – conclude Shaat riferendosi alle recenti parole di Papa Francesco al Corpo diplomatico – e noi palestinesi siamo pronti a prenderle".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy