POVERTÀ SANITARIA: MONS. SODDU (CARITAS), "IL MALATO È IL POVERO TRA I POVERI"

"Fin dalle primissime ore del suo ministero petrino, Papa Francesco ha esortato a porre attenzione alle periferie esistenziali", e la "persona malata si colloca in questo particolare campo" perché "il malato si configura come il povero tra i poveri". Lo ha detto monsignor Francesco Soddu, direttore Caritas italiana, intervenuto questa mattina a Roma alla presentazione del primo "Rapporto sulla povertà sanitaria e sulla donazione dei farmaci in Italia", elaborato dall’Osservatorio donazione farmaco (Odf) della Fondazione Banco farmaceutico onlus. L’esperienza dei centri di ascolto Caritas (tra gli oltre 1500 enti convenzionati con il Banco) prosegue mons. Soddu, dimostra la "preoccupante crescita della povertà sanitaria e stimola la necessità di potenziare gli aiuti sanitari gratuiti". Don Soddu esprime soddisfazione per l’impegno del Banco farmaceutico, nella linea di "una forte idea di sussidiarietà che ci vede tutti compartecipi nel lavoro di costruzione dei servizi territoriali" come "assunzione di responsabilità di tutti i soggetti sociali". Occorre, avverte, "una lettura non ideologica dei limiti del nostro Ssn", soprattutto alla luce dei dati della Caritas italiana: "Dal 2009 al 2012 l’aumento della richiesta di farmaci è stato superiore al 57%. Dati drammatici ma in linea con quelli della povertà nel suo complesso". (segue) 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy